COLLEGIO UNIVERSITARIO DEI CAVALIERI DEL LAVORO
"LAMARO POZZANI"
EN
Italia/Usa, la visita al Collegio dell'Ambasciatore Phillips

“Salpare dal porto sicuro, affrontare le sfide del mare aperto e, infine, tornare arricchiti per dare il proprio contributo alla società”. Si è aperto con questo invito agli studenti ad apprezzare la possibilità di formazione all’estero, ma a non disdegnare un rientro in Italia, l’incontro del 13 dicembre con l’Ambasciatore degli Stati Uniti presso la Repubblica Italiana e la Repubblica di San Marino John R. Phillips. Erano presenti, con il Presidente della Federazione Antonio D’Amato e il Direttore Generale Franco Caramazza, i Cavalieri del Lavoro che compongono la Commissione per le attività di formazione della Federazione, alcuni laureati del Collegio e Alfieri del Lavoro.

Entrando nel tema della necessità, per ogni giovane, di conoscere la realtà internazionale, ed in particolare quella della più antica democrazia moderna, l’Ambasciatore Phillips ha analizzato il contesto statunitense ed italiano. Grande spazio è stato naturalmente dato alla recente elezione del Presidente degli Stati Uniti.

La discussione ha poi spaziato da dinamiche locali, come il settore energetico Usa, al più ampio ambito globale, per questioni legate alle migrazioni e al progresso tecnologico, dimostrando che è fondamentale per i nostri due Paesi rafforzare i tradizionali legami di amicizia ed economici, ed immaginare prospettive future comuni.

 

Vai alla photogallery

CONTINUA
Dal frantoio familiare alla grande azienda, l'ascesa del Gruppo Colavita

Il Cavaliere del Lavoro Enrico Colavita, presidente di Colavita Spa, ha illustrato agli studenti del Collegio come una piccola azienda familiare sia diventata leader nella produzione di olio d'oliva per uso alimentare, evidenziando l’importanza dei rapporti internazionali e la creazione di solide partnership.

La Colavita Spa è nata nel 1938 a Sant' Elia a Pianisi, in provincia di Campobasso, da un piccolo frantoio familiare. "I legami familiari  hanno concorso al successo dell'azienda", ha spiegato l'imprenditore, ricordando il ruolo rivestito sia dalla sua famiglia effettiva, sia da quella costituita dai 141 dipendenti, "che creano un valore sociale prima ancora che economico". 
Il Cavaliere del Lavoro ha, inoltre, sottolineato il ruolo cruciale dell’istruzione nel successo o nel fallimento di un'iniziativa imprenditoriale e la necessità di avvicinare sempre più i giovani al mondo dell’impresa.

CONTINUA
Al Collegio tre incontri all’insegna dell’internazionalizzazione

L’Arma dei Carabinieri, il mondo del lavoro e i massimi vertici della diplomazia internazionale sono protagonisti al Collegio Universitario dei Cavalieri del Lavoro “Lamaro Pozzani” di tre incontri dedicati al tema dell’internazionalizzazione. Un tema che Antonio D’Amato, Presidente della Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro, ha posto al centro delle attività dell’Associazione,  insieme con quelli della competitività e della cultura.

Dopo il primo appuntamento, lunedì 5 dicembre, con il generale Tullio Del Sette, Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, che ha parlato dell'impegno internazionale dell’Arma, lunedì 12, è in programma l’incontro con il Cavaliere del Lavoro Enrico Colavita, presidente di Colavita Spa, dedicato al tema “L’internazionalizzazione di un’azienda familiare”.

Infine, martedì 13, il Collegio ospiterà John R. Phillips, Ambasciatore degli Stati Uniti presso la Repubblica italiana e la Repubblica di San Marino.

Gli appuntamenti hanno inizio alle ore 21.

CONTINUA
Italia/Usa, la visita al Collegio dell'Ambasciatore Phillips

“Salpare dal porto sicuro, affrontare le sfide del mare aperto e, infine, tornare arricchiti per dare il proprio contributo alla società”. Si è aperto con questo invito agli studenti ad apprezzare la possibilità di formazione all’estero, ma a non disdegnare un rientro in Italia, l’incontro del 13 dicembre con l’Ambasciatore degli Stati Uniti presso la Repubblica Italiana e la Repubblica di San Marino John R. Phillips. Erano presenti, con il Presidente della Federazione Antonio D’Amato e il Direttore Generale Franco Caramazza, i Cavalieri del Lavoro che compongono la Commissione per le attività di formazione della Federazione, alcuni laureati del Collegio e Alfieri del Lavoro.

Entrando nel tema della necessità, per ogni giovane, di conoscere la realtà internazionale, ed in particolare quella della più antica democrazia moderna, l’Ambasciatore Phillips ha analizzato il contesto statunitense ed italiano. Grande spazio è stato naturalmente dato alla recente elezione del Presidente degli Stati Uniti.

La discussione ha poi spaziato da dinamiche locali, come il settore energetico Usa, al più ampio ambito globale, per questioni legate alle migrazioni e al progresso tecnologico, dimostrando che è fondamentale per i nostri due Paesi rafforzare i tradizionali legami di amicizia ed economici, ed immaginare prospettive future comuni.

 

Vai alla photogallery

CONTINUA
Dal frantoio familiare alla grande azienda, l'ascesa del Gruppo Colavita

Il Cavaliere del Lavoro Enrico Colavita, presidente di Colavita Spa, ha illustrato agli studenti del Collegio come una piccola azienda familiare sia diventata leader nella produzione di olio d'oliva per uso alimentare, evidenziando l’importanza dei rapporti internazionali e la creazione di solide partnership.

La Colavita Spa è nata nel 1938 a Sant' Elia a Pianisi, in provincia di Campobasso, da un piccolo frantoio familiare. "I legami familiari  hanno concorso al successo dell'azienda", ha spiegato l'imprenditore, ricordando il ruolo rivestito sia dalla sua famiglia effettiva, sia da quella costituita dai 141 dipendenti, "che creano un valore sociale prima ancora che economico". 
Il Cavaliere del Lavoro ha, inoltre, sottolineato il ruolo cruciale dell’istruzione nel successo o nel fallimento di un'iniziativa imprenditoriale e la necessità di avvicinare sempre più i giovani al mondo dell’impresa.

CONTINUA
Al Collegio tre incontri all’insegna dell’internazionalizzazione

L’Arma dei Carabinieri, il mondo del lavoro e i massimi vertici della diplomazia internazionale sono protagonisti al Collegio Universitario dei Cavalieri del Lavoro “Lamaro Pozzani” di tre incontri dedicati al tema dell’internazionalizzazione. Un tema che Antonio D’Amato, Presidente della Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro, ha posto al centro delle attività dell’Associazione,  insieme con quelli della competitività e della cultura.

Dopo il primo appuntamento, lunedì 5 dicembre, con il generale Tullio Del Sette, Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, che ha parlato dell'impegno internazionale dell’Arma, lunedì 12, è in programma l’incontro con il Cavaliere del Lavoro Enrico Colavita, presidente di Colavita Spa, dedicato al tema “L’internazionalizzazione di un’azienda familiare”.

Infine, martedì 13, il Collegio ospiterà John R. Phillips, Ambasciatore degli Stati Uniti presso la Repubblica italiana e la Repubblica di San Marino.

Gli appuntamenti hanno inizio alle ore 21.

CONTINUA

Il Collegio Universitario dei Cavalieri del Lavoro “Lamaro Pozzani” è nato nel 1971 da un’idea del presidente della Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro Enrico Pozzani e grazie al sostegno di Antonio Lamaro, che donò il terreno e l’edificio.

Situato a Roma, il Collegio “Lamaro Pozzani” ospita 70 studenti (che dispongono di stanze singole con servizi) provenienti da tutta Italia e selezionati ogni anno attraverso prove particolarmente rigorose, per essere ammessi alle quali è necessario aver ottenuto una media di almeno 8/10 nei primi quattro anni della scuola secondaria superiore.

L’obiettivo è quello di contribuire alla formazione di giovani in grado di raggiungere posizioni di responsabilità nel mondo del lavoro, grazie ad un’esperienza culturale e umana caratterizzata da varietà di contenuti, curiosità e senso critico.

LEGGI