COLLEGIO UNIVERSITARIO DEI CAVALIERI DEL LAVORO
"LAMARO POZZANI"
EN
NEWS 2015/2016
Please Wait
Please Wait
| | |
L'Unione europea secondo Gabriele Altana
Il programma di incontri serali del mese di novembre si è aperto giovedì 5 con la visita di Gabriele Altana, laureato del Collegio e Ministro Plenipotenziario, recentemente destinato a Helsinki come Capo della Rappresentanza Diplomatica, con credenziali

Il programma di incontri serali del mese di novembre si è aperto giovedì 5 con la visita di Gabriele Altana, laureato del Collegio e Ministro Plenipotenziario, recentemente destinato a Helsinki come Capo della Rappresentanza Diplomatica, con credenziali di Ambasciatore.  Il tema al centro dell’intervento è stato l’Unione Europea. Il Ministro Altana ha definito l’Europa come un cantiere in continuo divenire, che richiede una collaborazione costante da parte di tutti gli addetti ai lavori.

Gabriele Altana, laureato del Collegio e Ministro Plenipotenziario

Occorre “governare e non subire la complessità” di una tanto grande e particolare organizzazione internazionale. Il relatore ha poi sottolineato i numerosi punti di forza dell’Unione, quali un’alta qualità delle risorse umane, una manifattura ad alto valore aggiunto nonché un’economia sociale di mercato.

A ciò si oppongono però alcune criticità. Anzitutto le ripercussioni di una struttura della popolazione caratterizzata da bassa natalità e crescente speranza di vita. A seguire la dipendenza energetica e la generale scarsità di investimenti in ricerca e sviluppo, accanto a tassi di disoccupazione e sottoccupazione sempre maggiori.

I risultati raggiunti dall’UE a beneficio degli Stati membri e dei suoi cittadini sono tuttavia tangibili. Si pensi alla libera circolazione di beni, servizi, capitali e persone, alle politiche di liberalizzazione e alle direttive in materia di sicurezza e coesione sociale.

È su questi traguardi che deve basarsi la consapevolezza che l’Europa comunitaria, malgrado le sue imperfezioni, costituisce un’importante realizzazione nella prospettiva di una completa unificazione economica e politica.

Il consueto dibattito conclusivo ha consentito di approfondire aspetti significativi della politica interna ed estera dell’Unione Europea.

 

 

-
-
-